Alcuni santi, invece, non erano gay

di Giovanni Marcotullio Che darei, per essere stamattina alla messa mattutina di padre James Martin! Alla sua latitudine, tra poco dovrebbe suonargli la sveglia: si alzerà, si preparerà e scenderà in cappella. Lì troverà il messale e lo aprirà sul santorale al 3 giugno. Leggerà: «Santi Carlo Lwanga e compagni, martiri». E subito, in rosso: «Memoria». … Leggi tutto Alcuni santi, invece, non erano gay

Annunci

Le Pen, Macron e… il “diritto all’emigrazione”

di Giovanni Marcotullio Ieri sera ho avuto il piacere e l'onore di aprire, insieme con Mario Adinolfi, il primo incontro della Scuola di politica del Popolo della Famiglia di Roma. Idea meritoria di Giuseppe Brienza e di sua moglie Sara Deodati, cui si indirizza il nostro debito di gratitudine. Chi mi conosce sa che non ho … Leggi tutto Le Pen, Macron e… il “diritto all’emigrazione”

Jean Mercier e quel “don Camillo” di cui avevamo bisogno

di Giovanni Marcotullio Mentre leggevo Monsieur le curé fait sa crise, di Jean Mercier, mi si imponeva viva l'immagine di Antonio Canova che febbricitava per il Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino: pare che lo abbiano sentito affermare che avrebbe volentieri rinunciato a dieci anni di vita, per esserne l'autore. Ora, poiché io non sono Antonio Canova e … Leggi tutto Jean Mercier e quel “don Camillo” di cui avevamo bisogno

Il Magistero del Papa nero

Il Magistero, si sa, è sempre meglio non commentarlo a caldo. Prima mettersi in diligente ascolto, esercitando “devoto ossequio della volontà e dell'intelletto”; poi osservare “il sacro silenzio” per interiorizzare la lezione magisteriale; infine, se la cosa è necessaria o perlomeno opportuna, pronunciarsi. Se questo vale per quello dei Vescovi e del Papa… tanto più vale per quello … Leggi tutto Il Magistero del Papa nero