Scientology: l’albero si giudica dai frutti

di Lucia Scozzoli

Entrare in Scientology non è difficile.
Anche uscirne è possibile, almeno sulla carta.
Il problema vero è quello che c’è in mezzo: pressioni psicologiche, soldi (tanti) elargiti all’organizzazione, sensi di colpa.

Lo raccontano le storie degli ex adepti americani, raccolte dal documentario Going clear, che la Hbo ha trasmesso negli Usa il 30 marzo 2015 ed è uscito nei cinema italiani il 25 giugno 2015, distribuito da Lucky Red.

Lo dicono le parole di Paul Haggis, regista e sceneggiatore di Hollywood che a differenza di altri suoi colleghi dello star system ha deciso di lasciare l’organizzazione, e degli altri fuoriusciti.

Lo possono confermare anche gli ex scientologi italiani che si danno appuntamento sul Google group free.it.religioni.scientology.

Qui possiamo trovare centinaia di testimonianze e dibattiti su come si viva male in scientology e come la manipolazione psicologica sia l’arma principe utilizzata. Scrive Steve sul gruppo:

Sul libro 1 LRH (L. Ron Hubbard) scrive: «La confusione consiste nello scuotere i dati stabili di una persona, senza darle altri dati stabili in cui credere».
Ciò che in realtà descrive, si può definire in sé come arte della manipolazione.
Scuotere i “dati stabili” di una persona, significa GIA’ causarle confusione.
Mentre il darle successivamente altri “dati stabili”, significa manipolarla…
Ora: poiché l’obiettivo di Scn (Scientology) è proprio quello di manipolare, risulta più chiaro di come, di fatto, Scn debba strutturarsi con molteplici asserzioni-affermazioni assolutistiche, categoriche e solenni.
DEVE dare altri dati stabili alla persona in cui credere!
E, poiché a mio avviso l’essenza stessa di Scn si basa proprio nella definizione “criptica” circa la confusione e il dato stabile, da ciò ne consegue che essa ed il suo percorso, non possano far altro che proseguire su questa strada…
Di volta in volta, con perfida calma, verranno scossi sempre di più tutti i dati stabili di una persona.
Istituzioni, sanità, società, famiglia, genitori, eccetera, verranno sempre più scossi.

Ma ci sono anche tantissime testimonianze non anonime: l’italiano Pier Paolo Caselli in un articolo pubblicato su lettera43.it nel novembre 2015 ha raccontato la sua esperienza ventennale di “scientologo”, fino al 2006, con alti e bassi e 11-12 anni di frequentazione effettiva. Caselli aderisce a Scientology nel 1986, a 22 anni. Tra pensieri suicidi, tentativi di uscire e poi di rientrare, Caselli si trascina fino al 2006 quando decide di andarsene e richiede indietro tutti i soldi spesi dentro l’organizzazione (è lo stesso codice dettato da Ron Hubbard che permette a chi lascia Scientology di chiedere il risarcimento dell’intera somma versata nel corso degli anni). Caselli ha conservato tutte le ricevute, sa di aver speso circa 90-100.000 euro, gliene restano da avere 66 che non ha mai visto. Gli avevano prospettato la possibilità di una conciliazione che poi non c’è stata.

E così prosegue Pier Paolo:

Mi sono rivolto anche a un avvocato, e non ha funzionato. Mi avevano pure scritto in un’email che se avessi tenuto la bocca chiusa e non avessi condotto una campagna contro Scientology avrei potuto avere i soldi.

Ma quell’impegno non fu mantenuto.

Ma in cosa crede Scientology? Non ha un vero e proprio credo. Non si considera una religione dogmatica, si considera una filosofia religiosa applicata. In poche, parole seguendo il percorso di Scientology, ci si dovrebbe liberare di molte limitazioni, vincoli, che fanno sì che l’individuo non possa vivere al massimo delle sue potenzialità. Vincoli pesanti, derivanti dal fatto che secondo Hubbard «noi, come esseri spirituali, veniamo controllati e manipolati ancora prima di venire al mondo». Secondo la sua dottrina, infatti, prima di incarnarci su questo pianeta, subiamo una pesante manipolazione (definita “implant” secondo la terminologia scientologica) da parte di esseri alieni. La teoria di fondo è surreale: Xenu, feroce governatore della Federazione Galattica, trasportò miliardi di anime umane su Teegeeack (oggi conosciuta come Terra). A quel punto Xenu fece cadere le anime – chiamate Thetans – dentro vulcani delle Hawaii e del Mediterraneo, per poi farle esplodere. Non contento, il perfido “dio” inculcò nei corpi ora senza anima false idee artificiali, immagini di Dio, del diavolo, di angeli, dello spazio.

Per liberarci da tutte queste false idee su noi stessi, Scientology offre i suoi corsi di auditing, non gratuiti ovviamente.

Secondo Hubbard – ci dice ancora Pier Paolo – si può arrivare a leggere libri a chilometri di distanza, usare la telepatia, spostare l’atmosfera terrestre, etc. con la sola forza del pensiero. Lo stesso Hubbard millantò di aver ritrovato tesori sepolti e dimenticati, ricordando le sue vite precedenti.

Non solo:

Esistono delle riviste interne dove vengono riportate storie in cui persone affermano di aver curato persone care a distanza, deviato, sempre con l’intenzione mentale, auto che stavano per piombare su individui.

Ovviamente, il percorso per raggiungere i super poteri è lungo e passa attraverso diversi costosi step: per arrivare al prestigioso livello OT (Theetan Operante) numero VIII ci vogliono anche 150mila euro.

Uscirne non è facile: si creano dei meccanismi indotti per cui ci si lega all’ambiente interno e ci si separa totalmente da quello esterno.

Esistono moltissimi siti web di mutuo aiuto per uscire da Scientology, di ex adepti che si confrontano e cercano di ritrovare un proprio equilibrio perduto, c’è solo l’imbarazzo della scelta:

Non ne posso più di continue richieste economiche, di continue promesse che quasi mai si avverano, di vedere che le cose rimangono immutate con il trascorrere degli anni, cambiano solo le parole…

Mentre il pensiero si fa strada nella nostra mente, ecco arrivare le prime barriere:

  • In realtà ho degli overt.
  • Ho delle parole malcomprese, ecco perché non voglio andare in classe.
  • Sono in una condizione di dubbio, forse dovrei risalirla…
  • Forse ho qualcosa da riparare in auditing.
  • Perché tutti gli altri sembrano non avere i miei stessi problemi? Forse c’è qualcosa di sbagliato in ME…”

L’uso di una neolingua interna permette di bloccare anche il pensiero.

Questa cosa di Scientology fa il paio con i testimoni di Geova e con molte sette più o meno variegate che popolano il mondo: non mettono gli adepti in stato di coercizione fisica, non impongono nulla con la forza, ma usano l’arma della persuasione psicologica per indurre le persone a partecipare, a restare, a sganciare denari.

Non è facile rintracciare profili di illegalità, gli organizzatori sono scaltri e la manipolazione psicologica è da provare, anche se in alcuni casi la magistratura ha condannato i vertici per truffa, come in Francia nel 2013, in un processo che vide alla sbarra sei dirigenti di Scientology e l’organizzazione in se stessa.

La corte esaminò nel dettaglio anche le tecniche di vendita dura utilizzate sui membri per ottenere somme di denaro sempre più elevate. E per segnare un gol, usò citazioni prese dagli scritti del fondatore di Scientology L. Ron Hubbard. Sottolineando che il giro d’affari del Celebrity Centre era stato di 17 milioni di franchi (2,6 milioni di euro), la sentenza citò un passaggio della tristemente nota direttiva di Hubbard del 1972:

A. FATE SOLDI
J. FATE SOLDI
K. FATE PIÙ SOLDI
L. FATE SÌ CHE GLI ALTRI PRODUCANO, COSÌ DA FARE SOLDI

La Presidente Sophie-Hélène Château, in tribunale e nella sentenza, liquidò come “oltre ogni fervida immaginazione” (plus que fantaisiste) i tentativi degli imputati di tradurre il termine inglese “hard sell” [vendita dura] con “prendersi cura delle persone”. La sentenza si premurò di riconoscere il diritto di ognuno a credere a ciò che vuole in ambito religioso. Ma aggiunse che c’erano dei limiti:

Pertanto, individui che utilizzano una dottrina filosofica o religiosa, in sé lecita, per imbrogliare deliberatamente il prossimo per finalità finanziarie o commerciali, sono passibili di essere perseguiti per il reato di truffa.

Scientology reagì alla condanna dicendo che questa era un’opportunità per

sottoporre la questione a una giurisdizione europea dove il dibattito giudiziario possa effettuarsi in base alla legge, lontano dalle pressioni dell’esecutivo [governo], in uno spazio neutrale e sensibile al rispetto dei diritti fondamentali.

Tra le 47 nazioni dell’Unione Europea, la Francia è una delle cinque più condannate dalla Corte Europea dei Diritti Umani per quanto riguarda il diritto ad un equo processo, sostiene Scientology. Dopo avere elencato alcuni precedenti errori giudiziari francesi, la dichiarazione si conclude dicendo che Scientology è presente in Francia dal 1959 e vi conta decine di migliaia di fedeli – oltre ai milioni in tutto il mondo. Per cui ha fatto ricorso alla corte dei diritti dell’uomo. Staremo a vedere chi la spunta.

Intanto, se esistono i pastafariani, non ci possiamo stupire che esista Scientology: l’uomo ha un drammatico bisogno di creder in qualcosa, di dare un senso alla propria vita in termini di percorso spirituale di crescita, non gli basterà mai riempire solo la pancia.

Il problema è che le risposte a questa fame ancestrale non sono tutte uguali, né ugualmente valide, e gli alberi si giudicano dai frutti.

Intanto sta facendo il giro del web l’intervista alla moglie di Naseem Fahmi, il custode della chiesa di Alessandria morto nell’attentato della domenica delle Palme in Egitto: lei perdona gli attentatori, li invita a riconoscere la differenza tra il bene e il male, in nome di Cristo. Il cronista, musulmano, tace per 12 interminabili secondi in diretta, e poi esclama: «I cristiani sono fatti di un’altra sostanza».

Appunto.

759 pensieri su “Scientology: l’albero si giudica dai frutti

  1. Sbarra Domenico ha detto:

    Sbarra Domenico.
    Silvia kusada..??

    E difficile da capire..

    Ma credimi?

    Io non ho un auditors di riferimento…

    A parte quell’ufficio. Di Ron hubbard..

    A Milano org..

    Quello di vimodrone???

    Mi ha fatto sorridere..

    Ron hubbard…

    Era veramente un periodo di merda..

    Grazie ron…

    Sbarra Domenico..

    Ciao Silvia kusada..

    Salutami Simonetta po..

    Grazie ron..

    Mi piace

  2. Sbarra Domenico ha detto:

    Ciao Silvia kusada..

    Quando pensavo al suicidio..??
    Nel mondo woog..

    Oramai sono diventato un pappagallo pure io sbarra Domenico sul linguaggio scientology..

    Non conoscevo scientology..

    Quando ho conosciuto scientology??

    Mi sono detto??

    C’è di peggio..

    Scientology..

    Del mondo woog..

    Cazzo ti lamenti a fare ??

    Sbarra Domenico..??

    Un bacio Silvia kusada..

    Sbarra Domenico..

    Grazie ron hubbard.

    Mi piace

  3. Sbarra Domenico ha detto:

    Ciao Silvia kusada..
    Ho provato a chiamare Milano org..

    E dire sono sbarra Domenico..

    Sono registrato..

    A Milano org..

    Mi hanno risposto..

    Deve passare dall’ufficio di etica..

    Di Milano org prima…

    Ok..??

    Ma con una figa come sonia Avellino..

    Marca ron hubbard..

    Secondo te..??

    Sbarra Domenico cosa ci faceva in zona..

    Milano org..??

    A incontrare te coglione che mi convochi..

    In ufficio di etica ..

    Milano org??

    Per dirmi cosa???
    Testa di cazzo..

    Fai donazioni yas..??

    Noi di scientology ufficiale Milano org..

    Come amano definirsi loro di scientology ufficiale..

    Milano org..

    Ciao silva kusada..

    Sono tornato giù di tono..

    Mi viene il voltastomaco..

    Restimolazioni..

    Publicalo pure il successo di sbarra Domenico..

    Sulla bacheca..

    Di Milano ore..

    Adesso..

    Questo è il successo di sbarra Domenico.

    In scientology ufficiale di ron hubbard..

    Pubblicalo pure a Milano a Milano org..

    Adesso..

    Mi fate schifo..

    Voi di schifosa frewends spy complice di miss schific…

    Non lo staff di Milano org..

    Buona duplicazione ot xv frewends spy complice di miss schific.

    Sbarra Domenico..

    Grazie ron hubbard..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...